Bologna

Giovanni Catti - ero un ragazzino impertinente ...

Bologna

Martedì 18 gennaio 2011

ore 17:30 – 19:30
CAPPELLA FARNESE
(Palazzo d’Accursio)

Proiezione del VIDEO-RACCONTO
"Giovanni Catti - ero un ragazzino impertinente …"

Presentazione di Giorgio Tonelli

Organizzata da

EsseNonEsse - Sostenere Non Sopportare - Bologna

Associazione culturale mediCINE

Con il patrocinio di:

ISREBO - ISTITUTO PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETA’
CONTEMPORANEA NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

La videointervista fa parte del progetto

COLLOQUI, UN VOLTO UNA STORIA:
VIDEORITRATTI BOLOGNESI DAL SECOLO SCORSO AD OGGI

--- o ---

Giovanni Catti nasce a Bologna nel 1924; dopo una prima formazione cittadina, fino al seminario regionale, completa gli studi a Roma, presso l’Università Gregoriana e l’Istituto biblico.
Gli anni della formazione sono quelli del fascismo trionfante e poi della guerra e della fine del regime, della resistenza, della liberazione, della repubblica e della costituzione; e anche della scelta di vita per cui viene ordinato prete nel 1947.
A Roma esercita il ministero presso la parrocchia di S. Lucia in Prati, mentre viene chiamato all'incarico di assistente centrale del Movimento "Aspiranti" della Gioventù Italiana di Azione Cattolica, e collabora al settimanale “ Il Vittorioso". Ritorna a Bologna per iniziativa del cardinale Lercaro, il quale gli affida la direzione dell'Ufficio Catechistico diocesano. Sono gli anni del Concilio Vaticano II e della sua applicazione, particolarmente significativa per quanto riguarda il rinnovamento della catechesi.
In questo campo Giovanni Catti sarà per un trentennio protagonista in Italia e in Europa, avendo molteplici occasioni di confronto con il mondo dell’educazione e della formazione, sia per l’apporto teorico sia per la sperimentazione e la ricerca pratica, impegnandosi in modo originale anche nello scoutismo. Fra gli impegni più ufficiali e più noti al grande pubblico, ricordiamo soltanto la redazione della prima edizione del Catechismo dei Bambini, l’insegnamento della Catechesi presso l’Università Lateranense di Roma e lo Studio Teologico Bolognese, la chiamata come docente a contratto presso la facoltà di scienze della formazione dell’Alma Mater. Secondo la pratica e la linea del Concilio, Giovanni Catti lavora nella catechesi mantenendo sempre vivo il rapporto con gli altri ambiti fondamentali della vita ecclesiale, ovvero la ricerca biblica, la liturgia, l’ecumenismo e le relazioni interconfessionali, la storia e la memoria ecclesiale, come attestano le sue numerose pubblicazioni.

Alcune pubblicazioni di Giovanni Catti

  • Quando il vicino di banco si chiama Abdul Karim, Thema 1991
  • Segni di speranza. Deficit, handicap e sacramenti, EDB 1993
  • Borgofavola. Orso grigio racconta Con illustrazioni di Francesco Guerrini, EDB 1995
  • Raccontare il patto, EDB 2001
  • Appunti per una spiritualità scout, Nuova Fiordaliso 2002
  • Un viaggio, un diario e tante cose da dire, Bononia University Press, 2008
  • Ragazzi in movimento. Un’esperienza dell’associazionismo giovanile cattolico, Quattroventi 2008

Vedi appuntamento

Scarica il volantino dell'iniziativa.

PRIMARIE “APERTE” DEL CENTRO SINISTRA a BOLOGNA

incontro con due possibili candidati alla carica di sindaco di Bologna:

Amelia Frascaroli e Virginio Merola

per analizzare la situazione della città in un’ottica di collaborazione tra l’istituzione pubblica e il mondo del volontariato.

Bologna

Giovedì 13 Gennaio 2011

Incontro organizzato da:

Con l’adesione di:

  • Circolo ACLI Giovanni XXIII
  • Agire Politicamente 

 

L’incontro sarà introdotto da alcuni rappresentanti delle associazioni che promuovono l’iniziativa, con brevi analisi e proposte realizzabili a livello comunale su carcere, immigrazione, pace, welfare e altri temi.

L’incontro sarà aperto a tutti gli interessati e si terrà giovedì 13 gennaio dalle 17:30 alle 19:30 presso la sala Silentium del Quartiere S.Vitale, in Vicolo Bolognetti 2.

Vedi appuntamento

BIOETICA CATTOLICA E BIOETICA LAICA?

Bologna

VENERDì 4 FEBBRAIO – ORE 18:00

Lectio magistralis del
Prof. FRANCESCO D’AGOSTINO
Presidente emerito del Comitato Nazionale per la Bioetica

Saluto di apertura:

S.E. Mons. Ernesto VECCHI - Presidente Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro

Introduce

Prof. Giorgio CARBONE OP - Istituto Veritatis Splendor

Sede:

Istituto Veritatis Splendor

Via Riva di Reno, 55
40122 Bologna

Vedi appuntamento

Scarica il volantino dell'iniziativa.

La passione per il bene di tutti

VITTORIO BACHELET

Bologna

5-28 Gennaio 2010

MOSTRA FOTOGRAFICA ed INIZIATIVE

L'Azione Cattolica della Parrocchia di S. Andrea Apostolo, in collaborazione con l'Azione Cattolica della diocesi di Bologna,

ospita la mostra fotografica su Vittorio Bachelet, preparata dal Movimento Studenti di Azione Cattolica, in occasione del trentennale dalla scomparsa di questo grande testimone del nostro tempo.

La mostra sarà esposta nel salone - teatro parrocchiale  PARROCCHIA DI SANT’ANDREA APOSTOLO (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

  • MERCOLEDI' 5 GENNAIO - Ore 19.00: Aperitivo di inaugurazione.
  • MARTEDI' 11 GENNAIO - Ore 20.45: CINEFORUM

Proiezione del film "Un eroe borghese" di Michele Placido (1995). Tratto dal romanzo omonimo di Corrado Stajano.
Con Fabrizio Bentivoglio, Omero Antonutti, Michele Placido.

  • VENERDI' 21 GENNAIO - ore 20.45: "Vittorio Bachelet, testimone della speranza: l'eredità umana e spirituale di una persona straordinariamente ordinaria".

Interviene Giovanni Bachelet

Per conoscere Vittorio Bachelet adulto, padre ed educatore. Per riflettere su come nasce e si alimenta un'autentica esperienza cristiana, che sa tenere insieme la dimensione spirituale, familiare, professionale, pubblica. Per interrogarsi su come essere capaci oggi di educare e di parlare alle giovani generazioni.

Vedi appuntamento

Scarica il volantino dell'iniziativa.

Quale federalismo?

Bologna

29 Gennaio - 2 Aprile 2011

Corso organizzato dalla Scuola diocesana di formazione all'impegno sociale e politico


Da tempo la società italiana si è messa sulla strada di rendere più autonome le autorità politiche locali, per avvicinare il potere politico ai cittadini. E’ un percorso noto come “federalismo”, iniziato con la creazione delle regioni nel 1970, proseguito con il decentramento attuato attraverso la legge “Bassanini” del 1997, con la riforma del Titolo V della Costituzione nel 2001, fondata sul principio di sussidiarietà e da ultimo con la legge 42 del 5 maggio 2009 sul “federalismo fiscale”. La sfida di questo percorso per chi si ispira alla Dottrina Sociale della Chiesa è di combinare giustizia con carità, diversità con fraternità, come ricorda la Caritas in Veritate: “Il principio di sussidiarietà va mantenuto strettamente connesso con il principio di solidarietà e viceversa, perché se la sussidiarietà senza la solidarietà scade nel particolarismo sociale, è altrettanto vero che la solidarietà senza la sussidiarietà scade nell’assistenzialismo che umilia il portatore di bisogno” (58). Poiché tutti siamo coinvolti come cittadini in questa radicale riforma dell’assetto istituzionale del nostro paese, la Scuola ha ritenuto utile offrire elementi di approfondimento del processo in atto, sia sul lato teorico sia su quello delle applicazioni pratiche, in modo che ciascuno possa formarsi un’opinione fondata delle scelte in gioco.

--- o ---

Nell'ambito del corso, Sabato 29 Gennaio 2011, verrà aperta al pubblico la I Lezione Magistrale dal titolo: Chiese locali e Chiesa Universale: un esempio teologico di federalismo? tenuta da Don Erio Castellucci  (INGRESSO LIBERO)
 

Organizzato da:
Segreteria Scuola Diocesana di formazione all'impegno sociale e politico
Via Riva di Reno, 55 - Bologna
Tel. 051 6566233 Fax. 051 6566260
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.veritatis-splendor.it

Vedi appuntamento

Scarica il volantino dell'iniziativa.